Va ad una stazione di polizia per sporgere denuncia ma scopre un “casinò clandestino”

KIDLINGTON (GRAN BRETAGNA) – Il 69enne Graham Hall, dopo aver scoperto che alcuni ladri si erano introdotti in una sua proprietà, corre a fare denuncia presso la stazione di polizia di Thames Valley.

Chiede a chi si deve rivolgere per sporgere denuncia ma uno dei 14 agenti l’accoglie con una strana domanda: «Lei è qua per una partita?». Li ha infatti disturbati durante una difficile partita. Contro la criminalità? No, a poker!

Il pensionato risponde basito che crede di essere in una stazione di polizia, non in un casinò! Con aplomb inglese, gli agenti lo informano che “l’ufficio è chiuso al pubblico” e staccano dal frigorifero un magnete mostrandogli un numero di telefono di emergenza. L’operatore del call center gli comunica che un agente di polizia si sarebbe occupato della questione. Passa una settimana ma… nessuna notizia.

Alle rimostranze dell’anziano signore i poliziotti si difendono affermando candidamente che il reato, un semplice furto con scasso, non ha carattere di urgenza.

Tutto il mondo è paese.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento