Impazza il fenomeno Arisa. Ecco cosa si dice di lei su internet, in tutta… Sincerità

Classe 1982, Rosalba Pippa nasce a Genova per spostarsi immediatamente a Pignola, un paese di seimila anime in Basilicata, dove ha vissuto con la sua famiglia in un ambiente umile e contadino. Dopo anni da cameriera, baby-sitter ed estetista, con i genitori che la vedevano laureata più che cantante, eccola vincere Sanremo Lab con il nome d’arte di Arisa e entrare in punta di piedi tra le “Proposte” di Sanremo 2009, conquistando il primo posto con il brano “Sincerità” grazie al suo stile timido un pò impacciato ma di certo originale.

Per il suo stile ed il suo sguardo tenero e spaurito è già stata definita folletto, cartone animato e persino Ugly Betty della musica italiana. Ed ora, spente le luci sul palco del teatro Ariston, spopola su internet grazie alle tantissime curiosità sul suo conto. Eccone alcune:

Parodie a go go!
Sul web girano parecchie storpiature della canzone. Meritevole della “menzion d’onore” è Fatalità dei Gem Boy.

Ma che nome è Arisa?
Arisa è un acronimo che unisce i nomi dei componenti della famiglia Pippa, pensato dalla giovane cantante come omaggio a delle persone cui è estremamente legata e che vuole portare sempre con sè:
A come Antonio, il padre autista con la passione per le incisioni su ferro;
R come Rosalba, il suo nome di battesimo;
I come Isabella, la sorella di 20 anni con talento per la fotografia e il flauto traverso;
S come Sabrina, l’altra sorella di 17 anni con un promettente futuro da cantante;
A come Assunta, la mamma casalinga con l’hobby del decoupage.

Rosalba Pippa?
Il cognome che richiama “momenti di solitudine” ha ispirato la nascita di un gruppo su facebook dal titolo “Sincerità pe’ Sincerità dillo che ti chiami Rosalba Pippa”, che ha raccolto finora centinaia di commenti e più di 8.700 iscritti!
Iscriviti anche tu al gruppo.

Sta canzone l’avevo già sentita…
La canzone di Arisa è stata accusata di plagio da molti per una strana somiglianza con le prime note di una vecchia canzone degli OBI dal titolo “Somewhere Nice” ma soprattutto la famosissima “Starry Starry Night” di Vincent Don McLean (Vedi su You Tube)

Ma ci sei o ci fai?
Molti i dubbi espressi dagli internauti sulla veridicità del “personaggio” Arisa. Sul suo stile, sul suo carattere e, persino, sul suo naso! C’è chi giurerebbe che è finto e chi afferma che sia tutto merito di un bravissimo truccatore.

Bocciata da Amici e X-Factor
Prima di SanremoLab, Arisa avrebbe tentato la sorte senza successo ad Amici e X Factor. A rivelarlo al settimanale Diva e Donna è stata la famosa PR Rudy Gottardo, che ha conosciuto Arisa nel centro di bellezza di Roma dove la cantante lavorava come manicure.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento