Ritratti del premier tutto nudo appaiono in due musei irlandesi. Sovversione politica o espressione artistica?

DUBLINO (IRLANDA) – Pluff! Come per magia due ritratti del primo ministro irlandese Brian Cowen sono misteriosamente comparsi in due dei piu’ importanti musei di Dublino.
Strano vero? Ma la cosa più strana è che in entrambi il premier è completamente nudo! E per di più in pose non certo “autorevoli”.

Alla Royal Hibernian Academy, di fronte ai visitatori allibiti è apparso un dipinto ad olio che ritrae Cowen di profilo mentre tiene in mano un paio di mutande a mo’ di trofeo. Alla National Gallery l’altro dipinto con il politico in meditazione sul water.

I quadri sono rimasti appesi solo per 20 minuti ma sono bastati a convincere una donna a proporsi per l’acquisto di uno dei due. Quasi immediato l’intervento della polizia che li ha fatti rimuovere entrambi.

Ovviamente si è aperto un dibattito sui media: sovversione politica o espressione artistica?

Chissà, magari il premier ha voluto imitare Tony Blair, ex primo ministro inglese, che si dice nei primi anni Settanta abbia posato nudo per un amico.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento