Dopo 15 anni di purgatorio, una donna tedesca divorzia dal marito fissato per le pulizie domestiche

(Leggi anche: La coppia scoppia? Dalla fiera del divorzio di Brighton tutti i consigli per ricominciare)

SONDERSHAUSEN (GERMANIA) – Quante donne sognano di avere al proprio fianco un uomo che si prodighi nei lavori domestici senza bisogno di costringerlo a forza con basse minacce di sciopero in camera da letto! E quando lo trovano ringraziano il cielo per questo regalo impagabile.

Forse all’inizio anche lei avrà pensato di aver fatto un terno al lotto. “Che bravo il mio maritino. Che carino, pulisce che è un amore. Un vero ometto di casa!”.

Si, all’inizio! Perché per 15 anni di matrimonio una donna tedesca ha letteralmente subito le fissazioni del marito. Un continuo pulire casa e cambiare la sistemazione dei mobili.

Sopporta sopporta, alla fine ha sbroccato definitivamente quando il fissato, infastidito da un muro che reputava inaccettabilmente sporco, l’ha abbattuto e ricostruito nuovo nuovo!

La poveraccia, agghiacciata dall’idea di passare una vita intera con l’uomo-colf, ha quindi chiesto e ottenuto immediatamente il divorzio con estrema sorpresa dello stesso giudice: “Non mi è mai capitata una causa di divorzio simile!”.

Mmmm! Ci dev’essere sotto qualcosa di più. Non è che dopo le quotidiane fatiche al casalingo non rimanevano abbastanza energie per adempiere ai doveri coniugali

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento