Scoreggia in campo e si becca il cartellino giallo. Scena da film trash per un calciatore dallo humor non propriamente inglese

INGHILTERRACalcio di rigore. Il giocatore della squadra ospite si appresta a calciare, quando un difensore avversario esplode in una improvvisa quanto potente scoreggia che lo distrae trasformando il tiro in una vera ciofeca. Per la gioia del portiere.

Sarà forse la trama di un film trash all’italiana, una via di mezzo tra Pierino e L’allenatore nel pallone? No, l’episodio spassoso – e anche un po’ gassoso – si è svolto in Inghilterra durante un match di campionato tra lo Chorlton Villa e l’International Manchester FC, ultimo in classifica con il peggior attacco e la peggior difesa.

Nell’incredulità generale il più veloce a riprendersi dalla spostamento d’aria è l’arbitro che senza sentir ragioni commina allo scoreggione un cartellino giallo per comportamento antisportivo, interpretando il peto come un “rumoroso” gesto di disprezzo nei confronti della squadra avversaria. Ha fatto poi ripetere il penalty che, senza alcun “colpo di vento”, questa volta è andato a segno.

La ripetizione del rigore ha scatenato le veementi proteste di un giocatore del Chorlton Villa, che è stato espulso. Rigore e espulsione non hanno però inficiato la vittoria della squadra del petomane che si è imposta con un perentorio 6 a 4.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento