Cinico reality show targato Endemol inverte i ruoli nelle piccole aziende in crisi: il potere di ridurre gli stipendi o licenziare passa ai dipendenti

Endemol, la casa di produzione che ha inventato e smazzato in tutto il mondo il format del “Grande Fratello”, lancia in questi giorni negli Stati Uniti la sua nuova creazione che verrà mandata in onda da Fox.

Ecco l’idea: ogni episodio si svolge all’interno di una piccola impresa dai 15 ai 20 dipendenti, costretta a tagliare i costi a causa della crisi che imperversa sul mercato. Il capo anziché sobbarcarsi la sgradevole decisione di abbassare stipendi o licenziare, rende pubblici i libri aziendali. Toccherà quindi agli stessi dipendenti decidere, in base ai salari e alla performance dei propri colleghi. Alla fine della puntata “someone’s gotta go” (qualcuno deve andare).


Secondo Endemol il reality show – che si chiamerà proprio “Someone’s Gotta Go” – sarà un interessante esperimento di inversione dei ruoli in un periodo in cui si moltiplicano gli episodi reali che costringono il management a ricorrere a decisioni anche drastiche.

Ma proprio per la congiuntura economica in cui si inserisce, il progetto ha già alzato un enorme polverone scatenando le ire della “Women For Hire”. Secondo l’associazione, che aiuta le donne americane a trovare lavoro, non sarebbe certo una brillante soprattutto in tempi come questi dove sempre più gente è senza lavoro o rischia di perderlo.

La Fox ribatte in modo ineccepibile dal punto di vista marketing che la forza del nuovo reality è proprio di basarsi su vicende che fanno parte dei tempi che viviamo. Molte persone nella vita di tutti giorni si chiedono come mai un collega guadagni più di loro, o perché una persona che reputano valida venga licenziata mentre un’altra conservi il posto.

E pare che lo show abbia già ottenuto i primi successi: secondo la rete televisiva decine di compagnie fanno a gara per ospitare il programma!

Preparatevi, quindi. Considerando che Mediaset detiene il 75% di Endemol, potrebbe non passare tantissimo tempo prima che anche noi potremo godere di questo trashissimo, ennesimo reality show.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento