Lucertola nella merendina. Preservativo nell’Happy Meal. Snack + Sorpresa: da sempre binomio vincente!

Snack + Sorpresa è sempre stato un binomio vincente dal punto di vista commerciale. Ovetto Kinder, merendine Mulino Bianco, tubi di Pringles… sono tantissimi gli esempi di alimenti che offrono sorprese di vario tipo a grandi e bambini. Giochini montabili, gadget, CD, film e diavolerie sempre più creative che prima incuriosiscono e poi permettono un momento di cazzeggio. Ma involontariamente qualcuno è andato ben oltre!

Ne è testimone un povero signore che in aprile ha acquistato una merendina in un distributore automatico dell’ospedale di una città marchigiana e si è trovato in omaggio… una lucertola morta! Secondo le prime indagini dei Nas (Nucleo antisofisticazioni e sanità) di Perugia, pare che la lucertola sia stata cotta insieme alla merendina… buona!

Una cosa ancor più strana è successa ad una bambina di 7 anni che stava banchettando nell’area pic nic di una cittadina svizzera, dopo aver acquistato al MC Donald’s il suo Happy Meal. Come molti sanno, Happy Meal è il “pasto felice” per i bambini che, oltre a panino, bevanda e patatine fritte, ricevono giochi sempre diversi dei personaggi dei cartoni animati. E proprio mentre la bimba stava divorando le patatine… ecco la sorpresa! Ha estratto dal pacchetto un profilattico e l’ha offerto alla madre chiedendo “Che cos’è questo?”. Per niente “happy” la madre ha chiamato la polizia che, dopo accurate indagini, ha dichiarato che non sono state trovate tracce di sperma: il preservativo quindi non sembra essere stato utilizzato in una relazione completa… meno male!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento