Nasconde i risparmi di una vita sotto il vecchio materasso. Per farle una sorpresa il figlio lo sostituisce e manda al macero un milione di dollari

C’è chi gioca in borsa. C’è chi si fida solo del mattone. C’è chi si accontenta del tasso di interesse della banca. Ma c’è anche chi non si fida di nessuno. Niente conto corrente, niente investimenti. E si affida al buon vecchio metodo di tenere i soldi in casa, nascondendoli in posti più o meno banali.

Ma a volte anche questo non mette al sicuro dai rischi! E’ il caso di una ricca anziana israeliana che si era affidata al classico metodo di nascondere i soldi sotto il materasso, dove aveva raccolto i risparmi di una vita: un milione di dollari.

Ebbene, il figlio si era messo in testa che era l’ora di cambiare quel vecchio materasso per passare ad uno di maggior qualità. Ha quindi deciso di farle una sorpresa facendoglielo trovare già sul letto dopo aver mandato al macero quello vecchio.

Ed effettivamente è stata per la donna una gran bella sorpresa! Appena tornata a casa è partita la caccia al recupero del vecchio “caro” materasso, che si è però rivelata inutile.

Il rigattiere di Khyria, un sobborgo di Tel Aviv, era infatti già in viaggio per la grande discarica di Ganei Hadas, nel deserto del Neghev, dove sarebbe stato smaltito con altre tonnellate di rifiuti.

Altro che discarica. Dite quello che volete, ma secondo me il rigattiere è scappato col bottino!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento