Omaggio a Michael Jackson, per sempre Re del Pop

Michael Jackson è e rimarra sempre per me Il pubblico delirio per eccellenza.

Ha accompagnato la crescita mia, di tantissimi miei amici e di miliardi di persone, riempiendo gli stadi e meritandosi uno a uno i 750 milioni di dischi venduti.

Ha influito su molte popstar, che già a partire dagli anni 80 lo citavano come loro principale fonte di ispirazione.

Ha inventato il moonwalker, un passo di ballo che tutti noi – me compreso – abbiamo provato ad imitare nelle nostre camerette e a riproporre in discoteca, più o meno con successo.

E’ stato e rimarrà per sempre il Re del Pop.

E, come in passato, nessuna sua vicenda personale potrà mai intaccare la mia indelebile stima verso un genio che già a 5 anni, cantando con i fratelli, aveva mostrato in modo inequivocabile le potenzialità che l’hanno reso capace di svoltare la musica popolare.

Per me Michael Jackson è e rimarra sempre il Michael Jackson di Beat it, tuttora una delle mie canzoni preferite, e il Michael Jackson che con il suo carisma ha contribuito a radunare i migliori artisti soul, pop e rock degli anni 80 nel primo grande progetto benefico legato alla musica: We are the world.

Grazie Michael, mi spiace veramente tanto che la vita ti abbia reso sempre e perennemente insoddisfatto, che ti abbia portato a scelte che come tuo fan non ho mai condiviso, per rimanere forever young. E che sia finita così presto, a soli 50 anni.

Probabilmente ciò che ti ha spinto a certe scelte è stato il desiderio di essere immortale. Stai sicuro, per me e quei miliardi di persone lo sei… nel mio iPod i tuoi capolavori non mancheranno mai…

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento