I rischi del fumo. Per un guasto al sistema Visa, il 22enne Josh Muszynski paga un pacchetto di Camel 23 quadrilioni di dollari

“Te l’avevo detto io che dovevi smettere di fumare!”. Certo, col senno di poi sono bravi tutti… Ma Josh Muszynski, 22enne del New Hampshire, non poteva aspettarsi che acquistare un pacchetto di Camel da un benzinaio gli sarebbe costato più di 23 quadrilioni di dollari!

Già, perchè per un trascurabilissimo problema tecnico al sistema Visa, al ragazzo è stata addebitata sul conto corrente la cifra record di 23.148.855.308.184.500 dollari!
Impossibile da leggere? Basti pensare che è pari a 2007 volte il debito pubblico americano!

Controllando on-line il proprio conto alla Bank of America, Josh è rimasto di sasso: ” ho pensato che qualcuno avesse comprato l’Europa con la mia carta di credito”, ha raccontato.

Dopo essersi precipitato al distributore senza risolvere nulla, ha chiamato la banca. Due ore interminabili di verifiche e interrogazioni al sistema, nel quale Josh avrà visto passargli davanti il film della sua vita futura, disseminata di debiti e sacrifici.

E finalmente… il lieto fine: “l’addebito è stato causato da un malfunzionamento del sistema e sarà subito risolto. Tante scuse dalla tua Banca”.

“Tante scuse una mazza”, avrà pensato Josh dopo aver rischiato l’infarto! E’ proprio vero, il fumo nuoce gravemente alla salute…

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento