Video su You Tube degli sposi che entrano in chiesa ballando fa schizzare le vendite di Forever di Chris Brown. Casualità o trovata pubblicitaria?

Jill e Kevin si sono conosciuti nel 2005 durante il matrimonio di Ann e Jeff, rispettivamente compagna di college di lei e amico d’infanzia di lui. Jill non ha saputo resistere alla simpatia e al fascino di lui, mentre Kevin è rimasto stregato dagli eccezionali movimenti di lei quando è giunto il momento dei balli.

Ebbene, ora è toccato a loro sposarsi… e la particolarità del loro ingresso in chiesa ha letteralmente fatto impazzire il popolo di You Tube!

Si sa, i matrimoni che durano a lungo sono quelli dove anno dopo anno si sta bene come e più del primo giorno insieme. Beh, se continuano così… altro che promettersi vita eterna!

Ah, per chi non riuscisse a dormire senza sapere qual’è la colonna sonora del video, ecco il titolo: Forever di Chris Brown! Su di questo c’è un piccolo grande gossip.

La canzone è stata utilizzata senza pagare i diritti ma, nonostante il video sia stato visto finora da più di 16 milioni di persone, l’etichetta discografica non l’ha fatto rimuovere.

Risultato: sebbene il singolo sia stato lanciato più di un anno fa’ le vendite sono schizzate!

E’ stata quindi brava la casa discografica a cavalcare l’effetto del video virale per promuovere il pezzo o, come insinuano i maligni, è stata fin dall’inizio una trovata pubblicitaria?

Indipendentemente da quale sia la verità, questo è un ottimo esempio di come la rete sia in grado di decretare il successo di un contenuto, musicale e non. Che sia proprio questo l’asso nella manica delle case discografiche per ribaltare il destino di un mercato ormai in declino?

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento