Famiglia milanese paga un conto da 850 euro in un ristorante della Maddalena. Per il ristoratore è “Più che equo”

Ma dov’è questa crisi? I ristoranti sono sempre pieni. La gente non rinuncia a uscire, a divertirsi e mangiare bene. Ma da qui a dire che 850 euro per una cena per 4 sia un prezzo equo ne passa!

L’episodio, reso noto dal quotidiano “Il Giornale”, è successo in Sardegna al ristorante “La scogliera” de La Maddalena, in località Porto Massimo.

La famiglia milanese ha protestato per il conto salatissimo ma Andrea Orecchioni, responsabile del ristorante, ha replicato che il conto era adeguato, avendo loro richiesto una zona riservata e mangiato prodotti costosi: due antipasti con aggiunta di cose extra al menu, aragosta da 1 chilo e 200 grammi, branzino per 3 persone, filetto di manzo ai ferri, insalate, tre bicchieri di vino bianco, due acque minerali ed un dessert.

I controlli eseguiti dalla Guardia di Finanza sembra non abbiano riscontrato nulla di anomalo: “Al ristorante ad ogni cliente si porta in visione il cesto del pesce e dell’aragosta, sono loro che scelgono cosa mangiare. Sono cinque anni che operiamo ottenendo dei grossi risultati, quest’anno poi siamo andati incontro a una bellissima stagione con clienti anche da Porto Cervo, come Naomi Campbell, Valeria Marini, Adriano, Bill, Ronaldo. E pagano tutti uguali per questo tipo di menu».

Ha quindi sentenziato: “Per un totale di 856 euro, con sei euro di sconto, non credo che il prezzo sia eccessivo”. Ah beh, con sei euro di sconto…

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento