Le grandi potenze ci nascondono l’esistenza degli extraterrestri. Mario Borghezio non ci sta: i documenti degli avvistamenti vanno resi pubblici

Dopo extrapadani e extracomunitari, per Mario Borghezio è il turno degli extraterrestri!

Eggià perché ha scoperto che Stati Uniti, Russia, Nato e persino le autorità militari italiane congiurano da tempo per oscurare i segreti sugli avvistamenti degli Ufo. Poteva perdere quindi l’occasione per scatenarsi in una nuova battaglia? Ma va’!

Più determinato che mai l’Europarlamentare leghista ha annunciato che scenderà nuovamente in campo: “Chiederò in sede europea che tutti gli stati membri tolgano il segreto apposto sugli avvistamenti Ufo, e mi adopererò affinché anche coloro che ci rappresentano al Consiglio d’Europa facciano la stessa cosa”.

D’altronde è convinto: “Tutti devono poter prendere visione di tali documenti, per poter arricchire la propria conoscenza universale, scientifica e politica”.

E secondo voi dove ha lanciato la sua campagna? Su Radio Padania Libera, è ovvio, durante una trasmissione dal titolo “Ufo, ufologia e padanità” dedicata ai rapporti tra “padanismo e vita extraterrestre”.

Ecco la registrazione della trasmissione, durante la quale alcuni ascoltatori padani chiamano per raccontare i loro avvistamenti.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Kof6Yjwz6GQ]

Mi unisco a tutti i blogger che hanno ripreso la news nel ringraziare “L’AntiComunitarista” Daniele Sensi per avere messo a disposizione il video su You Tube!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento