A Lecco cuoco si finge capitano ROS in missione per gestire due amanti. Mostra finti tesserini con foto Enrico Montesano nel film I due Carabinieri

Da quel che si dice un marinaio ha una donna in ogni porto. Un marinaio. Ma come fa’ un uomo comune a gestire due amanti? Un vero dilemma…

Per un po’ di tempo ce l’ha fatta il 49enne S. L., originario di Marianopoli (Caltanissetta) ma residente in Brianza, che ha pensato bene di fingersi capitano del ROS dei carabinieri per gestire due relazioni sentimentali contemporaneamente con altrettante donne della provincia di Lecco.

QUALCOSA E’ ANDATO STORTO!
Una delle due donne, che aveva preso in affitto un appartamento a Oggiono per consumare l’amor carnale, si era insospettita del nervosismo del compagno.
È andata dai carabinieri di Merate (Lecco), che hanno presto scoperto che il tombeur de femmes era noto per episodi di minaccia e danneggiamento. Risultava inoltre essere domiciliato anche a Santa Maria Hoè, sempre in provincia di Lecco, dove conviveva con l’altra donna. Ed è proprio a casa dell’altra donna che è stato sgamato dagli inquirenti!

COME FACEVA A GESTIRE LE DUE STORIE?
Pare che l’uomo frequentasse per un certo tempo una donna, per poi assentarsi per lunghi periodi dicendo di non poter essere cercato perchè impegnato in rischiose missioni da infiltrato per conto dei servizi segreti. Ognuna delle due donne, piuttosto orgogliosa probabilmente di essere stata scelta come “unica” compagna di cotanto eroe, ci credeva e rispettava il codice dei ROS!
In realtà il furbetto svolgeva un lavoro molto meno pericoloso: il cuoco!

E COME FACEVA A FARLE CASCARE NEL TRANELLO?
S.L. era in possesso di ben quattro portatessera con distintivo metallico in uso a carabinieri, polizia, guardia di finanza e marina militare, una pistola scacciacani che portava in una fondina ascellare e due finti tesserini con la scritta “capitano dei carabinierì” e i suoi dati anagrafici, ma con una foto in divisa dell’attore Enrico Montesano, probabilmente presa dal film “I due Carabinieri” con Carlo Verdone, che mostrava velocemente e da lontano! Un genio!

LE DENUNCE
L’uomo è stato denunciato per sostituzione di persona, porto di armi o oggetti atti ad offendere e possesso di distintivi contraffatti in uso ai corpi di polizia. Rischia una condanna fino a 4 anni e ingenti richieste di danni.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento