Blog Day 2009. Ecco i 5 suggerimenti di Pubblico Delirio

Blog Day 2009

Forse non lo sapete ma oggi è il “Blog Day“, il giorno dove ogni blogger consiglia ai propri lettori 5 blog che reputa interessanti. Ecco i suggerimenti di Pubblico Delirio. Provate a leggerli e ditemi cosa ne pensate!

PAUL THE WINE GUY
“Ennesimo blog personale, inutile e prolisso”
Post brevissimi ma pungentissimi. Ubriacante.

SPINOZA – UN BLOG SERISSIMO
Satira in pillole. Notizie e affermazioni di VIP e politici diventano battute taglienti. Spinoso.

CALLE DEL VENTO
L’amico Alessandro “Gig” Gigante, giornalista professionista ed aspirante inviato/reporter, si allena commentando ed approfondendo i fatti di attualità che più lo colpiscono. Random.

IL CINEMA TI GUARDA – LO SPETTATORE DIVENTA PROTAGONISTA
Due colleghe che lavorano in un multisala, una alla cassa e una al pop corn, fotografano abitudini e atteggiamenti degli italiani al cinema. Voyeur.

TUTTO FA MEDIA
Vita, storie, il mondo, i blog, la politica, l’attualità, i ricordi, la musica, il lavoro: tutto fa media. “Un blog in bilico tra l’essai e l’assai”. Tuttologo.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento