Scherzo dei Muse a Simona Ventura durante Quelli che il calcio. Avrà rosicato?

Anche Simona Ventura, l'”infallibile” regina della TV, ogni tanto – Ops! – scivola.

Domenica scorsa. “Quelli che il calcio”. E’ il momento della musica. La Ventura introduce il trio inglese dei Muse, in Italia per presentare il loro ultimo album “The Resistance” registrato proprio in Italia, tra Milano e il Lago di Como. Il brano è “Uprising”, suonato in questo periodo da tutte le radio.

Come molti di voi sapranno “mamma RAI” vuole che si canti in playback, per evitare sorprese. E invece eccola la sorpresa!

Un po’ scocciati ma pronti di spirito i tre hanno pensato di ribellarsi tentando uno scherzo (perfettamente riuscito!) alla presentatrice piemontese, invertendo i loro ruoli sul palco.

Il cantante e leader del gruppo Matthew Bellamy si è piazzato alla batteria, il batterista Dominic Howard si è improvvisato nei panni del cantante e bassita mentre il vero bassista, Chris Wolstenholme si è trasformato in chitarrista e tastierista.

Comico soprattutto Bellamy che, senza alcun rischio di figuracce, si è lanciato in movimenti e espressioni assurde senza preoccuparsi assolutamente di andare a tempo!

La Ventura alla fine dell’esibizione, convinta di intervistare Bellamy intervista il batterista che continua imperterrito la messinscena rispondendo tranquillamente alle “difficilissime” domande. Il risultato è una serie di equivoci che può cogliere solo chi sa la verità.

Nessuno in studio si è accorto di nulla. Non se ne è accorta la Ventura, espertissima di musica, o almeno così si era spacciata a X-Factor. E neanche gli autori, che probabilmente non si sono neanche presi la briga di conoscerli prima della trasmissione.

Nessuno in studio si è accorto di nulla. Ma a casa sì. E i fan hanno caricato immediatamente il video su You Tube! Godetevelo…

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=NfygOsqbGs0]

Se questo post ti è piaciuto diventa fan su Facebook di Pubblico Delirio.it!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento