Uomini contro Donne. L’atavica lotta si ripropone con Nintendo Wii e Trivial Pursuit

Nell’era di internet 2.0 You Tube e i social network possono diventare termometri interessanti per studiare l’eterna battaglia tra i due sessi. Tra sfottò, barzellette e video esilaranti, ce n’è per tutti!

La lotta si ripropone in tutte le sfide quotidiane, anche quando si tratta di giocare. Uscire sconfitti mina l’orgoglio personale della categoria. Non sia mai!

Ecco due video che prendono come spunto Trivial Pursuit, uno dei giochi da tavolo più famosi, e Wii, la consolle ipertecnologica di Nintendo, per riproporre la sfida senza fine!

SHII – LA NINTENDO WII PER LE DONNE!
La sitcom belga M!LF si è inventata uno sketch che propone la versione femminile della Wii!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=_SXNAtwYMBw]

L’ESPERIMENTO DI TRIVIAL PURSUIT – SONO PIU’ INTELLIGENTI GLI UOMINI O LE DONNE?
Per lanciare il suo esperimento mondiale Trivial Pursuit ha disseminato su internet un video virale in cui a prevalere sono le donne. Sarà sempre così? Per difendere il proprio sesso bisognerà iscriversi e rispondere correttamente a più domande possibili!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=sNtXTkFw0Ro]

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento