Enfant prodige. Due nuovi piccoli geni lanciano la sfida a Teofil Milenković!

Ve lo ricordate Teofil Milenković, il talento del violino balzato alle cronache per avere già a 9 anni nel suo curriculum vari concorsi nazionali e internazionali? Nato da madre italiana e padre serbo, entrambi violinisti, aveva stupito per aver iniziato a suonare a 2 anni sviluppando da subito una tecnica sopraffina.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=05raMuVXhYA]

Ebbene, di recente altri due enfant prodige hanno attirato l’attenzione dei media.

E’ aperta la sfida a Teofil: chi si merita il premio di genio dei geni? Votate votate votate nella colonna di destra.

Per farvi quattro risate, vi segnalo in fondo al post anche un altro mini fenomeno. (Ovviamente fuori gara, perchè vincerebbe a mani basse!)

AGGIORNAMENTO DEL 10 FEBBRAIO
Non l’avrei mai pensato, e invece… vince il pittore! 50% dei voti, secondo l’ingegnere, ultimo il violinista!

MARKO CALASAN, A 9 ANNI DIVENTA INGEGNERE MICROSOFT

Un bambino macedone è ufficialmente il piu’ giovane ingegnere di Microsoft System al mondo dopo aver superato l’ultima prova di esame in Slovenia, dove sta lavorando da un anno su un progetto di lezioni in formato Full HD!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=psgsuYBcSh8]

KIERON WILLIAMSON, IL NUOVO PICASSO A SOLI 7 ANNI

Già da piccolo si svegliava molto presto la mattina per disegnare, e subito ha acquisito un talento incredibile. Ora i suoi quadri sono richiesti dai collezionisti di tutto il mondo e i galleristi lo paragonano a Pablo Picasso. Recentemente ha venduto i suoi acquarelli raffiguranti paesaggi inglesi per ben 18000 sterline!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=mQ5sXuUQBC4]

E INFINE, SENZA ALCUN COMMENTO, IL VERO FENOMENO: MINI DADDY!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=18gDUzL2mLQ]

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento