Twittermaniaci e Facebook-dipendenti, ecco le ultime curiosità dai vostri social network preferiti!

SUPERA LA TIMIDEZZA CON FLITTER

Flirt + Twitter = Flitter.

E’ questa la soluzione per i timidoni in cerca di compagnia. Nella settimana di S.Valentino centinaia di canadesi hanno partecipato al “Flitter party“, dotati di cellulare o iPhone collegati a Twitter e un cartellino con un numero. Una sola regola: mandare un complimento alla propria “preda” con la parola chiave “flitterme”.

Semplice no? L’unica accortezza è… evitare di sbagliare a digitare il numero!

POMODORO BATTE BERLUSCONI!

Su Facebook un gruppo creato settimana scorsa dall’Unione degli Studenti Monza ha lanciato la sfida al Premier: “Questo pomodoro avrà più fan di Silvio Berlusconi“.

In pochissimi giorni il pomodoro ha superato alla grande il Cavaliere con 477.632 supporters contro 204.037. E continua ad attrarre seguaci, al ritmo di mille ogni mezzora. Incredibile!

Cara sinistra, perchè dannarsi a cercare il giusto antagonista al leader del PDL quando basta un semplice ortaggio? Eviterei ovviamente di scegliere come simbolo un altro cetriolo!

FACEBOOK BESTIALE

Gli amanti degli animali possono creare su Facebook i profili per i loro amici tramite applicazioni che per ora non hanno ancora raggiunto il grande pubblico.

Come ovvio il maggiore successo è stato subito registrato da Dogbook e Catbook, 967.971 cinofili attivi al mese e 202.533 gattofili. Pochissimi gli iscritti alla community dei cavalli (Horsebook), dei roditori (Rodentbook), degli uccelli (Birdbook) e dei pesci (Fishbook).

A quando la community per gli amanti del bue muschiato?

FARMVILLE. AMORE E ODIO

L’applicazione dei record di Facebook è senza ombra di dubbio Farmville, gioco che simula la vita di un agricoltore, permettendo ai giocatori di piantare, far crescere e raccogliere piante ed alberi virtuali nonché di allevare animali.

Chiaramente basta dimenticarsi di fare quacosa per mandare in malora tutta la fattoria… un terrorismo tecnologico paragonabile forse solo al buon vecchio Tamagotchi!

Non solo è l’applicazione più diffusa con 79 milioni di Farmville-dipendenti ma è stata in grado di spingere più di 2 milioni di utenti Facebook a diventare fan della pagina “Not Playing Farmville“, forse nel tentativo di disintossicarsi dalla mortale applicazione.

Se questo post ti è piaciuto diventa fan su Facebook di Pubblico Delirio.it!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento