Ventura contro De Filippi. La guerra mediatica passa per Elio e le storie tese

Specchio specchio delle trasmissioni chi è la regina di tutte le televisioni?“. La contesa tra le due “prime donne” della TV, Simona Ventura e Maria De Filippi, sembra non cessare mai e si nutre di chicche goliardiche.

Nell’ultima puntata di Quelli che il calcio la Ventura ha infatti mandato in onda prima di ogni break pubblicitario il ritornello della parodia di “Per tutte le volte che” di Valerio Scanu, interpretata da Elio e le storie tese durante la puntata del 23 febbraio di Parla con me di Serena Dandini.

Ecco il testo: “come se un giorno freddo in pieno inverno nudi non avessimo poi tanto freddo perchè noi protetti da Costanzo; a far l’amore in tutti i modi in tutti luoghi in tutti i laghi in tutto il mondo e l’universo controllato da Costanzo”. Che cosa vorrebbero insinuare, che nella vittoria di Scanu ci sarebbe lo zampino di Maurizio Costanzo??? Come direbbe Mughini: “Ma dai!”.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=isS8a4AOqq8]

Anti-monarchici che non siete altro, beccatevi anche la rivisitazione della contestatissima “Italia amore mio” di Pupo, Emanuele Filiberto e il tenore Luca Canonici. Intanto Pupo vuole querelare il call center che ha dichiarato a Striscia la Notizia di essere stato contattato dal Ghinazzi per aiutare il trio a racimolare voti per vincere il festival. Come direbbe Ghedini: “Ma va là!”. Come si fa ad inventare di certe fandonie?

Grazie a Gertru, la mia consulente di gossip, per le dritte!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=J6nSkFT6MfI]

Se questo post ti è piaciuto diventa fan su Facebook di Pubblico Delirio.it!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento