Laura Scimone. L’inspiegabile fenomeno del web che piace a Simona Ventura

Per diventare famosi ormai basta poco. Basta piazzarsi in cameretta con una webcam puntata e dire cose a caso o mettersi a ballare canzoni famose. Perfettamente in linea, peraltro, con la conditio sine qua non per partecipare ai reality: meno sai fare meglio è!

Ne è un esempio Laura Scimone (grazie Marianna e Giulia per la segnalazione!), che nei mesi scorsi è riuscita ad attirare l’attenzione di moltissimi blog e programmi televisivi. Mentre le Iene hanno ripreso la sua “coreografia” improvvisata di Poker Face di Lady Gaga, Alessandro Cattelan ha proposto a Quelli che il calcio il tributo della 21 enne palermitana a Michael Jackson (o meglio Maigol Gekksson!).

Più di 54.000 fan su Facebook ma se devo essere sincero, tra tutti i fenomeni internettiani, questo è quello che mi convince meno. Vince sicuramente il premio “faccia di bronzo” per essersi messa in gioco ma onestamente non mi dice nulla.

Certo che se Simona Ventura l’ha persino invitata in studio (chissà se ci andrà!) non dovremo stupirci di vederla nella prossima edizione dell’Isola dei Famosi, seguendo le orme dell’altra webstar: Davide Di Porto

Intanto, all’apice del successo, la Scimone è scomparsa da internet. Forse una mossa strategica per alimentare il suo “mito”? Chissà. Per chi ancora non la conoscesse ecco una carrellata dei video che l’hanno resa celebre.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento