Love story Mourinho-Materazzi. Anche i rudi hanno un cuore?

Molto si è parlato del pianto tra Mourinho e Materazzi nell’area riservata del Santiago Bernabeu, dopo che Special One e la sua squadra di fenomeni hanno battuto in finale il Bayern Monaco consegnando la Champions League ai tifosi dell’Inter interrompendo un’attesa che durava ormai da 45 anni. Ripercorriamo quel momento, filmato dalle telecamere della TV spagnola.

Finiti i festeggiamenti, sparse molte lacrime sul campo, Mourinho saluta Materazzi da lontano e sale su un auto nera, quella del presidente del Real Florentino Perez. Deve restare a Madrid per discutere il suo nuovo contratto.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=0qTN52h0yWY]

Matrix è afflitto. Non ci sta, non può finire tutto così. Finalmente la sua squadra aveva un allenatore vincente. E’ vero, come ha detto lo stesso portoghese, l’Inter è ormai una corazzata che può vincere tutto. Anche senza di lui. Ma il feeling tra i due è difficile da replicare con altri allenatori.

Come svelato da Marco alla “Gazzetta dello Sport” Mourinho prima di entrare in campo negli ultimi due minuti della partita gli ha detto: “‘Eri nella puta finale del Mondiale e ora sei in campo qui a Madrid‘. Con la maglia in bocca gli ho detto ‘Resta, nessuno ti amerà come qui’. Lui piangendo ha detto ‘Devo andare’, poi per fortuna che sono entrato altrimenti avrei pianto anche io. Dopo la partita ci siamo abbracciati piangendo insieme e senza dire una parola”.

Di fronte a così tanto amore Josè non ce la fa ad andare via. Fa fermare la vettura e corre a consolare “cuore spezzato” Materazzi. I due si abbracciano e piangono insieme per la commozione, ancora in silenzio.

Ma ormai la decisione è presa e non si può tornare veramente indietro. Mou risale a bordo della macchina nera. Un colpo al cuore anche per Moratti che, proprio nel giorno più bello, vede una delle sue scommesse migliori dall’inizio della sua gestone allontanarsi irrimediabilmente dai colori nerazzurri.

Con questo episodio struggente Mourinho ci da un insegnamento importante: non c’è storia d’amore che tenga. Di fronte alle proprie ambizioni, al cuore SI COMANDA!


Se questo post ti è piaciuto diventa fan su Facebook di Pubblico Delirio.it!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento