Donna col cellulare nel film The Circus di Chaplin del 1928? Spiegato il mistero

Avete capito che notizia? Già nel 1928 esistevano i cellulari! Incredibile vero? E infatti non è vero.

Oltreoceano sta girando da un po’ questo estratto del film “The circus” di Charlie Chaplin in cui apparirebbe una signora che parla in modo disinvolto col telefonino.

Due le principali teorie sulla fantomatica attrice:

1. ha viaggiato nel tempo fino al Manns Chinese Theatre di Hollywood portandosi dietro il cellulare;

2. (meno affascinante) era semplicemente dura d’orecchio! Non si tratterebbe pertanto di un cellulare ma di un apparecchio acustico. Nonostante non fossero di certo miniaturizzate come gli attuali strumenti le trombette di inizio Novecento non erano infatti grosse e scomode come saremmo portati a pensare.

Beh, così si spiega tutto! No, perchè nel filmato si vede chiaramente la signora che parla. Ma quindi: è pazza o davvero parla al telefono? Anche qui c’è chi cerca di chiudere la contesa con le più facili delle spiegazioni. La signora si stava banalmente proteggendo dal sole o grattando l’orecchio mentre parlava con la persona davanti a lei.

Voi cosa ne pensate? Se volete saperne di più leggete qui (in inglese).

Se questo post ti è piaciuto diventa fan su Facebook di Pubblico Delirio.it!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento