Aborto o non aborto? Coppia affida la decisione ad un sondaggio online

L’indecisione è una brutta bestia, soprattutto quando una scelta sbagliata può cambiare la tua vita. E allora dopo due aborti spontanei in un anno Pete e Alisha Arnold, due trentenni di Minneapolis (Stati), hanno preferito che altri decidessero per loro.

Sposati e in attesa di un bimbo da 17 settimane hanno aperto un blog dall’inquietante nome Birth or Not dove qualche giorno fa’ hanno pubblicato le ecografie del feto, un maschietto in buona salute che chiamano ‘Wiggles’.

I due hanno scelto di decidere se farlo nascere o meno con un sondaggio online. Si può votare fino al 7 dicembre, perché due giorni dopo scade il termine legale per l’interruzione volontaria della gravidanza nello stato del Minnesota.

Mentre vi scrivo hanno votato quasi 360.000 persone. Il 55% in favore dell’aborto.

Spero davvero che sia tutta uno provocazione, montata ad arte per capire cosa ne pensano gli internauti di un tema etico come l’aborto, messi di fronte ad un caso reale.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento