Fermiamo l’orco. La polizia postale mette in guardia dai pericoli su internet

Troppi i casi di cronaca che vedono giovani ragazze adescate e violentate da sconosciuti o persone di cui si fidavano. I pericoli possono venire non solo dalla vita reale ma anche dalle relazioni online. Ci si dà poco peso, ci si apre poco a poco, e basta un passo falso per diventare vulnerabili.

La Polizia di Stato e Symantec, azienda da sempre impegnata nella sicurezza informatica, hanno messo online da una decina di giorni un video di forte impatto.

L’obiettivo è sensibilizzare soprattutto i giovani: “le persone che si conoscono su Internet non sempre sono quelle che dicono di essere. Non inviare le tue foto a sconosciuti e se hai qualche dubbio parlane con i tuoi familiari o con un poliziotto“.

Guardatelo e… fatelo girare.

Se questo post ti è piaciuto diventa fan su Facebook di Pubblico Delirio.it!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento