Smarrisce l’auto. La ritrova dopo 3 anni dove l’aveva parcheggiata

ST. ALBANS (HERTFORDSHIRE, UK) – Nel maggio 2008 l’80enne Gerald Sanctuary lascia la sua Honda metallizzata in un parcheggio di un centro commerciale e va a fare la spesa. Al ritorno la macchina è sparita.

Uscito dalla farmacia e tornato verso l’auto l’anziano, affetto da demenza, dimentica dove l’ha parcheggiata. Comincia a girovagare per ore ma senza successo, accorrono i figli in aiuto ma niente: cercare un’auto nel parcheggio di un centro commerciale è letteralmente come cercare l’ago in un pagliaio.

Passano 3 anni e ormai Gerald si è messo l’anima in pace. Lo scorso Natale Santa Claus gli porta un gran bel regalo, sotto le mentite spoglie di un posteggiatore del garage di St. Albans, a 40 chilometri da Londra. L’uomo nota l’auto, sporca e abbandonata, e avvisa la polizia che in poche ore rintraccia il legittimo proprietario.

Gerald ritrova la macchina nelle stesse condizioni in cui l’aveva lasciata, tanto che riparte come se niente fosse. Persino gli effetti personali, inclusa carta di credito in bella vista sul cruscotto, erano tutti al loro posto.

Tutto bene, insomma, o quasi. I posteggiatori non si sono mai accorti del tagliando scaduto. Calcolando il costo giornaliero di 8,50 sterline (circa 10 euro) dopo due anni e mezzo di sosta l’anziano smemorato dovrebbe ora ricordarsi di pagari una cifra pari a quasi 17 mila euro!

Per fortuna i gestori del garage, la National Car Parks (NCP), hanno deciso di “dimenticare” tutto e rinunciare ai soldi.

Fonte: Corriere. Grazie a Mirko per la segnalazione!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento