Rubano al supermercato? Svergognali in pubblico, non lo rifaranno più!

Il taccheggio, si sa, è un problema diffuso nei centri commerciali. Spesso vigilantes e sistemi di allarmi vari non bastano a “sgamare” i ladruncoli. Un centro commerciale a New York ha così escogitato una soluzione alternativa sperimentata durante il periodo natalizio, considerato particolarmente a rischio furti: una gogna moderna.

I volti delle persone colte in flagrante sono stati mostrati per l’intera giornata e per i giorni a seguire sullo schermo all’ingresso del supermarket. Il meccanismo è un vero e proprio svergognamento pubblico: “Il video ripete le immagini dei ladri ogni sei minuti” ha spiegato il procuratore distrettuale. Le loro facce sono state proiettate 4 milioni e 800 mila volte nel solo periodo natalizio!

“Sono sicuro che non ci proveranno più a rubacchiare nei negozi. E sono sicuro che altri aspiranti ladri ci penseranno cento volte prima di provarci”. Sembra effettivamente che questa iniziativa abbia contribuito a far diminuire i furtarelli. Ottimo, soprattutto considerando che il progetto non è costato nulla ai contribuenti, in quanto finanziato con fondi requisiti a criminali, trafficanti di droga, prostitute, scommettitori clandestini.

Sebbene soluzioni punitive di questo genere siano criticate da parte della giurisprudenza, che grida a un imbarbarimento del sistema, sono i giudici stessi ad ammettere che la ”gogna” è spesso più efficace della prigione. La prova? Nella maggior parte dei casi i condannati supplicano la corte mandarli in galera piuttosto che esporli alla vergogna in pubblico.

Per restare in tema di “punizioni creative”, va menzionata quella di due ragazzi che in Ohio hanno rubato un Bambin-Gesù da un presepe pubblico, condannati a passeggiare per la strada principale del paese spingendo un asino. O ancora, a due uomini che hanno importunato alcune ragazze per strada è stato poi ordinato di vestirsi da donna e passeggiare per la stessa strada dove avevano fermate le giovani. Un automobilista che aveva causato un incidente stradale ma era scappato prima che sopraggiungesse la polizia, non è stato condannato al carcere, ma obbligato a fare jogging per mezz’ora ogni giorno intorno alla prigione.

Insomma, una punizione così è difficile da dimenticare e per questo più efficace. Sostanzialmente, anche per i ladri è importante mantenere una buona reputazione!

Fonte: Il Messaggero

You may also like...

Lascia un commento