Tenero spot virale di Volkswagen Passat. Le magie di un bimbo che si crede Darth Vader

30 milioni di visioni in due settimane grazie ad una storia che richiama momenti della vita quotidiana, che ognuno di noi può aver vissuto nelle proprie famiglie. Questa la ragione del successo dello spot di un minuto lanciato in rete da Volkswagen per presentare la nuova Passat 2012.

Quante volte infatti da bambini ci siamo creduti dei supereroi in erba e ci siamo cimentati in fantasiose imprese impossibili, ma che grazie all’affettuosa complicità dei nostri genitori abbiamo portato felicemente in porto.

Ed eccoci quindi diventare invisibili o fortissimi, oppure usare “la forza” per imporre il nostro volere agli oggetti… come il cattivissimo Darth Vader di Guerre Stellari.

Guardando questo spot molti uomini si sono rivisti piccoli nelle loro camerette ad imitare i personaggi preferiti di Star Wars o di altri film degli anni 70-80. Chi è anche papà si è poi riconosciuto in quello del video, assecondare il proprio bimbo per farlo contento.

In un mercato come quello delle automobili, dove le offerte sono ormai molto simili, spesso l’acquisto viene fatto di impulso. Giocare la propria comunicazione sulla quotidianità, sulle emozioni, penso sia un’ottima strategia. Volkswagen ci è riuscita molto bene. Bravi!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento