Fidanzata in affitto cercasi. Dalla Cina la soluzione all’invadenza familiare

Come ironicamente mostrato dal film “Il diario di Bridget Jones”, a chi non è capitato alle cene di Natale, pranzi di compleanno, battesimi, matrimoni e chi più ne ha più ne metta di sentirsi dire dai simpaticissimi parenti di turno: “ma ti sei fidanzata?”, “quando te lo trovi un bravo ragazzo, che sarebbe pure ora?”.

Per non parlare delle superdiscrete nonne, il cui cavallo di battaglia è la formula all-inclusive ‘domandona + ricatto morale’: “ormai sono vecchia, riuscirò a partecipare al tuo matrimonio prima di morire?”, “lo vedrò mai un nipotino?”. Roba da orticaria.

Bene, in Cina hanno tamponato il problema. Secondo il China Daily sta prendendo sempre più piede il servizio di “noleggio fidanzata/fidanzato”. Questo consentirebbe di ovviare a tutti i problemi legati alle antipatiche domande sulla situazione sentimentale, fatte dal parentame nelle riunioni familiari e di evitare appuntamenti al buio organizzati da invadenti genitori.

Molti siti internet e piattaforme online tra le quali Sina.com e Taobao.com sono piene di annunci e di richieste di falsi partner. Ottimo metodo per risolvere i fastidi, ma anche per guadagnare un bel gruzzoletto senza troppi sbattimenti: una ragazza cinese offriva 10.000 yuan – poco più di mille euro – per cinque giorni di lavoro.

Quasi quasi vado a fare la fidanzatina in affitto!

Fonte: Il Messaggero

You may also like...

Lascia un commento