Shock in Austria. Disoccupato nascondeva il cadavere della zia nel congelatore per riscuotere la pensione.

La pensione è il sogno di chi sta per raggiungerla, ma anche di chi non la vedrà mai. Tutti vogliono ottenerla e nessuno vuole perderla.


Così in Austria, a Neuhofen an der Ybbs – piccolo centro a 100Km da Vienna –  un 47enne disoccupato ha tenuto per mesi il corpo della zia morta in freezer per continuare a ritirare la sua pensione di sussidio e gli assegni per l’assistenza sanitaria. Il bello è che il nipote ha affermato che la parente 88enne era “d’accordo“.
I due, che vivevano insieme in una casa colonica, si sarebbero accordati sul non rivelare il decesso ormai imminente della vecchietta. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non si tratterebbe di omicidio, ma solo di occultamento di cadavere. L’anziana, infatti, sembrerebbe deceduta di morte naturale.

La polizia ha scoperto il macabro inganno dopo le segnalazioni dei parenti dell’anziana, che non riuscivano a contattarla. I poliziotti hanno così perquisito l’abitazione e …tadaaann,  ecco che spunta un cadavere dal congelatore in cucina! Le autorità effettueranno un’autopsia per verificare le cause della morte e scoprire se il nipote ha detto la verità.

Secondo me le più scioccate sono le persone che in questi mesi lo scaltro nipote ha invitato a cena a mangiar carne!

Fonti: Virgilio.it, Giornalettismo

You may also like...

Lascia un commento