Dopo il sesso in pubblico arriva il parto in pubblico

Non ci abitueremo mai all’originalità degli artisti. Dopo l’asiatico che aveva fatto l’amore in pubblico con la moglie, adesso direttamente da New York, arriva il parto in Galleria d’Arte.

Marni Kotak, 36 anni, ha deciso di dar luogo ad una performance quantomeno singolare: “La nascita di Baby X”. Trascorrerà così le prossime cinque settimane di gravidanza nella galleria “Microscope” della Grande Mela, fino al lieto evento.
La quasi mamma ha dichiarato al New York Post: «Spero che la gente capirà in questo modo che la vita umana è l’opera più profonda d’arte, e che quindi il parto, che è  la massima espressione della vita, è la più alta forma d’arte». D’altro canto, la nascita in pubblico del figlio non le fa paura: «Ho un buon team di supporto accanto, insieme alla mia ostetrica e ad un marito meraviglioso. Certo, sono un po’ nervosa per l’intero parto e, come ogni madre, spero che tutto si svolga senza intoppi».

Dopo la nascita, l’artista continuerà a documentare la vita del figlio fino al college, come previsto nel più ampio progetto “Raising baby X”.

La Kotak non è nuova alle provocazioni. In passato ha già rappresentato altri momenti di vita reale, come la perdita della sua verginità o la veglia funebre del morto.

A questo punto è lecito chiedersi, come già hanno fatto in USA: si tratta di vera arte o di semplice esibizionismo?

Fonte: Leggo

You may also like...

Lascia un commento