Belen e il mistero della pagina Facebook riapparsa

Dopo Fiorello, Rudy Zerbi e le dichiarazioni poi rientrate di Michelle Hunziker, ora é il turno della bellissima showgirl Belen Rodriguez di abbandonare Twitter. E anche Facebook.

Prima lo scandalo del video porno che ha fatto il giro della rete, poi le accuse di tradimento per lei e Stefano De Martino nei confronti di Fabrizio Corona e Emma Marrone, infine la foto prima dei “ritocchini” pubblicata da Selvaggia Lucarelli su Twitter.

Il web non sembra proprio essere dalla parte della soubrette, che ha optato per la chiusura dei canali social, probabilmente ormai ingestibili a causa delle pesanti critiche e insulti.

I NUMERI DI BELEN SU FACEBOOK E TWITTER

I numeri di Belen erano molto alti, soprattutto su Facebook dove ad aprile era il terzo personaggio dello spettacolo più seguito dopo Vasco Rossi e Ligabue, con più di 1 milione e 700mila fan. Dopo un picco a febbraio e marzo, dove aveva conquistato mediamente 110.000 fan in piu’ rispetto al mese precedente, ad aprile aveva rallentato la crescita, con neanche 30mila nuovi likers.

Meno bene su Twitter, dove era iscritta da luglio 2011 e occupava la 47esima posizione con più di 90mila follower, la metà guadagnati tra febbraio e marzo probabilmente per merito dell’effetto ‘mutandina’ a Sanremo.

VALE LA PENA PER UN MOMENTO NO DILAPIDARE UN CAPITALE DI FAN?

Per come la vedo la decisione é un tantinello esagerata. Buttare via un capitale così prezioso non é certo una gran mossa per chi come lei vive di visibilità. Anzi, poteva essere un grosso gruppo di persone a cui spiegare il proprio punto di vista. Sempre che ci sia qualcosa da spiegare.

Questa mossa inoltre non frena il passaparola negativo in rete, che continua a suon di pagine Facebook create apposta per denigrarla su Facebook, post sui blog non certo lusinghieri e tweet di insulti.

C’é chi prevede che avrebbe deciso di allontanarsi dai social network solo temporaneamente. Certo, recuperare tutto il seguito non é semplice… a meno che non ricorri a ben noti trucchetti.

SI PUO’ RIAPRIRE LA PAGINA E RECUPERARE I FAN IN POCHI GIORNI?

Il 25 aprile, qualche giorno prima della chiusura della pagina Facebook, ne é apparsa un’altra (vedi immagine all’inizio del post) da cui Belen ha subito preso le distanze.

Un fake che, come spiega Lorenzo Alluzzi di Faceblog, ha radunato in 10 giorni 909.000 fan probabilmente con il trucchetto (un pochetto illegale) del “like-hijacking, già utilizzato da Letizia Moratti prima delle scorse elezioni amministrative, che avrebbe portato gli utenti a cliccare non direttamente sulla pagina della showgirl argentina, ma su altri link che impostavano però in automatico il like alla nuova pagina di Belen“.

Nel grafico qui sopra vediamo in effetti come la misura “Persone che parlano di questo argomento”, che include anche il numero di nuovi likers, sia schizzata dal 2 al 3 maggio.

Metodo che probabilmente é stato usato una seconda volta. Sulle statistiche di Socialbakers (grafico qui sotto) si nota infatti un’ulteriore impennata dei fan dal 7 all’8, che ha portato la pagina a 1,730,276 fan: “curiosamente” lo stesso numero che aveva prima di essere chiusa.

Trovi tutto anche in questo storify

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento