Gianni Morandi, l’eterno ragazzo da un milione di fan su Facebook

Selfie, pensieri, appunti di viaggio, docce gelate, risposte ai fan. In questa estate 2014 Gianni Morandi si sta letteralmente scatenando su Facebook. L’eterno ragazzo sta dando una bella lezione di comunicazione alle nuove generazioni di Vip, dimostrando che si può generare interazione sui social network anche senza addominali a tartaruga o bikini mozzafiato. Basta puntare sulla semplicità.

Come in un diario Morandi condivide momenti di vita quotidiana: in cucina, nell’orto, in bicicletta, in vacanza in Salento o sul Lago di Como, ma si lascia andare a qualche foto con colleghi come Emis Killa e Al Bano.

Il suo profilo è “a gestione familiare”, gestito cioè insieme a sua moglie e suo figlio. E proprio il post di celebrazione 20 anni dal suo primo incontro con Anna 19 è quello che ha raccolto più consensi: 85.000 like e 2.300 condivisioni.

Una strategia casalinga che l’ha portato ieri sera a festeggiare così il raggiungimento del milione di fan.

Rispetto ad altri big della musica come Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Vasco Rossi e Ligabue, abituati a frequentare la cima della classifica dell’Osservatorio Social Vip, la community di Gianni Morandi è cresciuta negli ultimi due anni. A dicembre seguito da 577.000 fan, di cui 483.000 si sono aggiunti nel 2013, ma quest anno ha messo il piede sull’acceleratore, con 423.000 nuovi supporter in soli 8 mesi.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento