Stelline vs cuoricini: 10 esempi italiani di real time marketing

Untitled

Nelle ultime 48 ore tutti sconvolti da un cambiamento epocale nella nostra vita digitale… Twitter ha sostituito le stelline con i cuoricini! E allora daje di trending topic, con l’hashtag #TwitterHeart e la resistenza del #TeamStellina e del movimento nostalgico #rivogliamolestelline.

Il tastino stellinante aveva largamente abbandonato il suo uso originario per diventare sinonimo del “like” di Facebook. Lo si utilizzava ormai molto poco per archiviare i tweet “preferiti” mentre si elargivano stelline a profusione per dire “grazie per avermi citato/risposto” oppure “figo il tweet, ma non abbastanza per retwittarlo”.

E allora dopo Periscope ecco che i cuoricini sono arrivati in tutto il mondo Twitter, incluso Vine. Spostandosi con il mouse sul pulsante a forma di cuore, simbolo già celebre su Instagram, viene fuori la dicitura “Mi piace”, proprio come il rivale Facebook.

Una scelta da “follower” per il social cinguettante che ha però tutto il senso del mondo. Il cuore è un simbolo universale legato alle nostre emozioni e ormai entrato nella nostra quotidianità. La sua introduzione potrebbe quindi segnare un passo importante per migliorare l’usabilità, limite di Twitter da sempre, e innescare una maggiore interazione.

Tra i comunicatori c’è stata subito tanta curiosità per vedere quali brand avrebbero cavalcato per primi o meglio la news in chiave visual storytelling e real time marketing. Ho raccolto 10 tweet, materiale molto utile per il master in Social Media Communication che sto curando. Se me ne sono perso qualcuno segnalatemelo che l’aggiungo.

Haribo è stata l’unica marca a twittare già il 3 novembre, mentre tutte le altre l’hanno fatto il giorno successivo.

Barilla, tra i brand più “attesi”, ha ottenuto il numero più alto di retweet mentre Netflix è al Top per i Mi Piace.

Tra le varie creatività mi sono piaciute anche quelle proposte da Ikea, Tim e Samsung.

Tra le altre marche che hanno celebrato la novità non potevano mancare Nutella, Vespa, Fiat e Coca Cola.

AGGIORNAMENTO

Leggo nel gruppo Community Managers Italy che ieri in serata Expo e il suo Albero della Vita hanno battuto tutti!

Fortissimo anche il meme di Radio 105.

Romina Mattoni mi ha invece segnalato Mercedes, bello anche questo tweet.

E se non vi bastano, ne trovate altri nello storify di Rachele Zinzocchi.

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento