Il grande bluff della fuga dei vip dai social

claudia-gerini-lascia-twitter

Fiorello (polemiche in seguito al suo appello per la liberazione di Rossella Urru), Rudy Zerbi (minacce di morte) e Filippo Magnini (attacchi per i risultati sportivi negativi) se ne erano andati da Twitter per poi tornare.

Belen Rodriguez (pesanti insulti dei fan della rivale in amore Emma) aveva messo offline la pagina Facebook per poi riattivarla.

Enrico Mentana, stufo dei troll, aveva lasciato Twitter per restare su Facebook che ritiene più gestibile.

Anche Gabriele Muccino aveva lasciato Twitter per Facebook. Di recente ha oscurato anche quel profilo per eccesso di insulti dopo aver definito “regista amatoriale” Pier Paolo Pasolini. Poi l’ha riattivato.

Ora tocca ad altri nomi far urlare alla “fuga dei vip dai social”.

Claudia Gerini dopo aver accusato con un tweet i tassisti romani di latitanza non ha retto alla loro rabbiosa reazione. Chiuso Twitter!

DJ Linus dopo le sue “dimissioni da tifoso” era stato colpito da una “montagna di merda” da parte dei supporter juventini. Chiuso Twitter!

Kekko Silvestre dei Modà dopo “una brutta storia di stalking” teme per sua figlia Gioia. Chiusi tutti i profili social!

Non so se anche loro torneranno sui loro passi, anche perché Linus e Claudia Gerini in particolare ci avevano messo tanto prima di decidere di entrare su Twitter. Con un occhio più generale però i tanti casi di chiusura e riapertura dei profili sono chiaramente un espediente di crisis management per stoppare gli insulti, per poi tornare con le acque più calme.

Come scritto più volte, e come sottolineato anche dal amico skande su Donna Moderna, fuggire dai social anche temporaneamente non è LA soluzione. E’ infatti un po’ come “autocastrarsi“, perdendo un canale ufficiale per reagire agli attacchi. Non solo, darla vinta agli hater penalizza le centinaia di migliaia di supporter che ogni giorno aspettano un nuovo update.

Per i veri fan infatti la chiusura di un account social del proprio beniamino è un dramma insostenibile. Ne sa qualcosa Justin Bieber che in pieno periodo natalizio aveva fatto uno scherzo ai suoi sostenitori, annunciando un falso ritiro da Twitter ripreso da blog e siti di tutto il mondo.

Ed effettivamente chiudere un profilo è una di quelle attività social che moltiplicano la copertura stampa, soprattutto online. Come la supermodella autraliana Essena O’Neill che ha di certo aumentato la sua awareness dopo aver deciso di lasciare Instagram proprio prima del lancio di un nuovo sito.

In conclusione, tra chi lascia poi torna e chi vuole solo attirare l’attenzione questo “al lupo al lupo” che di tanto in tanto torna sui media mi sembra solo un grande bluff! Voi che ne dite?

Leggi anche: Prima Fiorello, poi Michelle Hunziker. Ecco i prossimi ad abbandonare Twitter

Grazie a Francesca De Pascalis per avermi chiesto un parere!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento