Su Twitter Emma aveva già vinto mezzora prima. E’ possibile evitare fughe di notizie a Sanremo?

Il mio articolo “Fughe di notizie a Sanremo. Twitter, Selvaggia Lucarelli e La Pina sotto accusa” su Fanpage.it ha acceso un’interessante discussione su Twitter. Ad aprire le danze proprio Selvaggia Lucarelli, un po’ piccata dalla dichiarazione che mi ha rilasciato il sempre gentile Luca Dondoni.

In rete, come sempre, si sono formate due opposte fazioni.

FRONTE DEL “CHI HA LE NOTIZIE LE DIA”

I giornalisti ricevono i nomi di eliminati e vincitori anche un’ora prima dell’annuncio ufficiale. Se ci sono fughe di notizie non è colpa di Selvaggia o de La Pina, ma di uno dei 250 giornalisti che se l’è cantata (se ne entrano così tanti, il rischio che non tutti siano estremamente riservati e professionali effettivamente c’è). Le due social vip hanno ricevuto la soffiata e l’hanno twittata. Non essendo giornaliste – loro – non devono sottostare ad alcun regolamento, e non devono temere di essere radiate da nessun albo.

FRONTE DEL “GUAI A CHI SE LA CANTA”

I giornalisti in sala stampa sono sotto “embargo”, non è loro consentito dare anticipazioni prima della TV. E l’embargo dovrebbe implicare anche di non parlare con l’esterno, per evitare che un terzo soggetto faccia uscire la notizia. Ma allora perchè ai giornalisti vengono forniti i nomi con così largo anticipo? Il Festival termina dopo l’1 di notte: se gli inviati dovessero aspettare la fine per scrivere, il pezzo non arriverebbe in redazione in tempo per le chiusure dei giornali.

SU TWITTER EMMA AVEVA VINTO GIA’ DA MEZZORA!

La serata conclusiva di ieri ad un certo punto non aveva veramente più nulla da dire. Morandi ha dovuto tirarla per le lunghe, forse per permettere all’organizzazione di raggranellare altri fondi con l’ennesimo televoto e mandare in onda tutti gli stacchi pubblicitari pianificati. Ed ecco dunque che, tra gli altri, Gialappa’s Band, Repubblica XL e TV Blog hanno avuto tutto il tempo di comunicare i tre piazzamenti prima di lui.

Il più veloce in assoluto in realtà è stato Paolo Belli, che alle 0:34 già annunciava la vittoria di Emma perchè gliel’aveva spifferato qualcuno da dietro il palco. Salvo poi scoprire di essere stato vittima di uno scherzo, premonitore ma comunque uno scherzo!

Intanto c’era anche chi per tutta la serata ha cercato di buttarla in caciara. Come il Trio Medusa che chiunque cantasse twittava “Vince lei vince lei”. O Francesco Facchinetti, che già dalle 21.30 twittava che avrebbe vinto Emma perchè gliel’aveva dato per sicuro una certa Sonia (oggi in molti continuano a chiedersi chi diamine sia!).

E ALLORA QUAL’E’ LA SOLUZIONE?

Basterebbe comunicare il vincitore ai telespettatori e, in contemporanea, ai giornalisti entro mezzanotte. Ciò renderebbe (non impossibili ma) più difficili le fughe di notizie, e gli inviati avrebbero tutto il tempo di scrivere il loro articolo.

Basterebbe. Ma probabilmente delle fughe di notizie non gliene frega una mazza a nessuno. Anzi, tutto fa spettacolo. Perchè Sanremo è Sanremo!

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento