#WIDG Twitter come indice di gradimento dei personaggi e programmi televisivi

2 marzo 2012
By
Chi segue questo blog conosce ormai bene l’Osservatorio Social Vip, la mia analisi di più di 400 personaggi famosi del mondo dello spettacolo su Facebook e Twitter.

Ma parliamo in particolare di Twitter. Studiando il fenomeno della calata dei VIP, accorsi in massa sul social da 140 caratteri a partire da settembre, mi sono reso conto di quanto il trend/velocità di crescita dei follower costituisca un buon indice di popolarità o, per rimanere in tema con l’iniziativa #WIDG – La TV che vorrei, un buon indice di gradimento.

(Leggi anche Vittoria di Emma Marrone a Sanremo. Merito dei social network?)

Prima di spiegarvi perchè, buttate un occhio a questa infografica, che mostra i 5 personaggi del piccolo schermo più seguiti su Twitter.

Se confrontiamo la crescita dei follower di Trio Medusa e Nicola Savino, presenti rispettivamente da dicembre 2009 e dicembre 2010, con quella di Fiorello, Gerry Scotti e Michelle Hunziker balza subito all’occhio come questi ultimi stiano crescendo molto più velocemente.

Come è possibile che, pur essendo entrati tutti e tre a fine 2011 – Fiorello e Michelle a settembre, Gerry a novembre – in pochi mesi siano riusciti ad entrare nella Top 10 dell’Osservatorio Social Vip superando veterani come Trio Medusa e Savino? Presto spiegato, sono più popolari, e la loro popolarità si trasferisce tale e quale anche online:

- FIORELLO, forse il miglior showman in Italia, forse il più sopravvalutato. Con il suo “Il più grande spettacolo dopo il weekend” ha portato Twitter al grande pubblico rendendolo cool. Si era iscritto da poco, e anche grazie al tam tam dei media ha aperto la strada all’ingresso di altri personaggi dello spettacolo.

- GERRY SCOTTI, uno dei migliori presentatori che abbiamo oggi, di sicuro quello “di maggior peso”! Conduce programmi pre-serali (“The money drop”) e in prima serata (vedi “Italia’s got talent” con Maria De Filippi e Rudy Zerbi) durante i quali spesso cita Twitter, di cui è praticamente dipendente. Un paio di mesi fa’ ho calcolato che viaggia sulla media di 73 tweet al giorno!

- MICHELLE HUNZIKER, una delle presentatrici più amate. Sicuramente aiutata da Striscia La Notizia, programma seguitissimo dopo il tiggì della sera, su Twitter racconta molto di sè, posta foto dal backstage e segnala le sue attività professionali e le iniziative sociali che sostiene come testimonial (come la campagna Doppia Difesa, per sostenere le vittime di abusi e violenze). E sembra proprio che ciò piaccia molto ai suoi follower che crescono molto rapidamente.

Si, ok, sono popolari, ma quanto sono graditi dai follower? Parecchio direi, basta guardare le tonnellate di retweet e menzioni di apprezzamento che ricevono ogni giorno!

Per concludere, Twitter è un ottimo strumento di monitoraggio del gradimento del pubblico.

Studiando la crescita dei follower e il numero di retweet, e analizzando il sentiment delle menzioni ogni personaggio famoso può farsi agevolmente un’idea di come va la sua popolarità.


TWITTER COME INDICE DI GRADIMENTO DEI PROGRAMMI TELEVISIVI

Stesso discorso ovviamente vale per gli account Twitter dei programmi televisivi. Quando sarà diventata prassi comune, sarà possibile tracciare periodicamente grafici di comparazione come quello sopra, segnalando così le trasmissioni più popolari.

Lo studio del sentiment delle menzioni, ma soprattutto il loro contenuto, dovrebbe fungere già ora da panel privilegiato – perchè spontaneo e senza filtri – per valutare con costanza gradimento dei telespettatori e qualità dei programmi. E chissà, forse anche per selezionare quei suggerimenti che permetteranno poco alla volta di migliorare i programmi.

Allora si che potremo dire: eccola, è questa la TV che vorrei!

Affascinante? Pericoloso? Stimolante di sicuro! :)


WIDG – La TV che vorrei

WIDG – La tv che vorrei” è un’iniziativa che si pone l’obiettivo di raccontare il piccolo schermo da una prospettiva che non prenda in considerazione solo i dati quantitativi diffusi da Auditel ma soprattutto la qualità dei programmi, con un nuovo indice di gradimento che parte dal web.

Partecipano a WIDG: Accademia dei Telefilm, Antonio Genna, Chic o Choc, Chimachimera, Chissenefrega, CineTivu, Digital Sat, Gossiplandia, Inside Tv, Isa&Chia, LaNostra Tv, LaBuonaTivu, Matteoblog, MondoReality, PubblicoDelirio, Reality&Show, Mag Series, TelefilmCult, Televisionando, TuttoFaMedia, TvBlog, TvBlog.Girlpower, TvGlobo, Tele Racconto, TvZoom, UnDueTre, VicoDelleNews, Webl0g.

Tags: , , , , , , , , , ,

I commenti da Facebook

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*