Europei di calcio 2012. Carlsberg si inventa l’accademia del tifoso

Il 2012 é anno di Olimpiadi. Gli occhi iniziano già ad essere puntati su Londra, dove le nostre Nazionali si impegneranno per tenere alto l’onore dell’Italia. Ma l’estate che arriva vedrà anche un’altra importante competizione, gli Europei di calcio, che partiranno tra una decina di giorni in Polonia e Ucraina. Insomma una scorpacciata di sport!

Tra gli spot pubblicitari “a tema” che mi é piaciuto di più c’é sicuramente “Fan Academy” di Carlsberg, video che in due settimane ha totalizzato un milione e mezzo di visualizzazioni su YouTube.

Dopo essere stata sponsor degli Europei nel 2004, l’azienda danese lo é anche quest’anno. Con questo commercial si é presa l’impegno di preparare i tifosi inglesi a supportare orgogliosamente e in modo non violento la propria Nazionale.

Nella Fan Academy di Carlsberg l’aspirante tifoso deve affrontare prove molto dure, superate le quali viene premiato con la laurea, e una bella birra fresca. Sì, perchè “That calls for a Carlsberg. Probably the best lager in the world…“.

Nello spot, oltre ad un finto Diego Armando Maradona in versione “bidello”, molte celebrity britanniche dello sport e dello spettacolo, come l’attore Brian Blessed, l’ex-medaglia d’oro olimpica Linford Christie, l’esploratore Ray Mears, la presentatrice TV Helen Chamberlain e, soprattutto, 300 “England fans”.

Altra curiosità la scelta molto azzeccata della colonna sonora, conosciutissima, quella della saga cult degli anni ’80 “Scuola di Polizia”.

Un altro esempio di video la cui idea creativa é talmente sorprendente e legata all’immagine aziendale, che la celebrazione finale del prodotto non stona e, anzi, strappa un sorriso.

Leggi anche:
Il tuo video suscita gioia e sorpresa? Diventerà virale! Il caso Tic Tac
17 milioni di visualizzazioni in tre giorni. I segreti del successo dello spot Push to add drama

Stefano Chiarazzo

Comunicatore di impresa, formatore e consulente aziendale, blogger. Da 12 anni cura le pubbliche relazioni di grandi marche per una multinazionale del largo consumo. Nel 2011 ha avviato l’Osservatorio Social Vip, che studia i personaggi famosi italiani sui social media come fenomeno di comunicazione e di costume. I dati di popolarità su Facebook, Twitter e Instagram di più di 1000 celebrità dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della politica sono ripresi periodicamente dai media. Nel 2013 ha lanciato il Social Radio Lab, spazio di informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica in collaborazione con le maggiori radio nazionali, le web radio di Spreaker e grandi manifestazioni come Festival del Giornalismo, Social Media Week e Festival delle Generazioni. Collabora con Wired e insegna marketing e comunicazione presso vari Master tra cui la Business School de Il Sole 24 Ore.

You may also like...

Lascia un commento