Mara Venier record. E’ il vip italiano meno longevo su Twitter!

E’ stata talmente una toccata e fuga che in pochi si saranno accorti della presenza di Mara Venier su Twitter. L’ho appreso nei giorni scorsi da Stefano Caneva, che su Tweetblog ha ripreso l’intervista rilasciata dalla presentatrice a Fabio Forni di TV Sorrisi e Canzoni:

Sorrisi: “Sul web lei ha moltissimi fan e anche tanti detrattori. Segue i commenti? Ne tiene conto?”

Venier: “Non sono su Facebook e su Twitter sono stata solo cinque giorni. Avevo 11 mila follower. Ma l’impegno era troppo. Comunque possono scrivere quello che vogliono…”

Un vero e proprio raid che le assegna di diritto la medaglia d’oro per il Vip meno longevo su Twitter! (Almeno che io sappia. Se ne conoscete altri segnalatemeli).

Sbirciando un po’ in giro scopro dalla pagina Facebook del suo fanclub ufficiale che l’incursione ha risale a più di un anno fa’, a partire dall’11 aprile 2012:

Era sfuggito a me ma non al blogger televisivo Davide Maggio che si è prodigato a suo tempo in una twit-cronaca della crescita dei follower di Mara:

E gli altri vip l’avevano accolta bene:

Probabilmente mica si è divertita tanto, ed infatti è fuggita 5 giorni dopo. Forse tornerà come Fiorello o Rudy Zerbi, ma ancora non è successo. L’account @VenierMara è online ma inattivo mentre il profilo @mara_venier è un fake:

Con l’amico Valerio Salvi ci siamo interrogati sull’utilità di questa incursione. Scarsa preparazione e conoscenza del “mezzo” o tutto studiato e calcolato?

Da quel che ho intuito, magari invogliata da qualche amico o collega (Paola Perego?), ha voluto provare Twitter. Forse sottovalutando che gestirlo sarebbe stato un così grande sbattimento si è congedata, probabilmente infastidita da qualche commento non gradito. Di certo non sarebbe la prima a “subire” il contatto diretto con il pubblico (vedi Enrico Mentana).

Non escludo che il tutto fosse studiato per far parlare di sé, ma ne dubito. Essendo stato Fiorello un vero e proprio trendsetter tra le celebrità italiane, apparire e scomparire ha rappresentato per i giornalisti una “doppia notizia”. Nonostante l’indiscussa popolarità della Venier non mi risulta che per lei sia avvenuto lo stesso.

Comunque sia andata apprezzo l’onestà intellettuale. “L’ho provato, non mi piace, ciao a tutti“. Sicuramente meglio che sbraitare contro i follower o minacciare di querelare Twitter!

UPDATE

Ore 19:52: mi risponde una persona molto vicina a Mara Venier, suo marito Nicola Carraro, che ringrazio per avermi svelato qualche dettaglio in più.

Stefano Chiarazzo

Una lunga esperienza internazionale da PR manager in P&G, oggi consulente strategico e direzionale di reputazione aziendale e comunicazione digitale per Barilla Group. Docente e public speaker di comunicazione e marketing, ha fondato e dirige Social Radio Lab e Osservatorio Social Vip

You may also like...

Lascia un commento